Super alimenti: uno sguardo più attento!

“Sembra che ci siano molti nuovi alimenti con proprietà miracolose, i cosiddetti superfood, che comprendono vari prodotti a base di noce di cocco, spezie tropicali, radici ed erbe esotiche. A quanto pare, persino il cacao sembra essere in grado di proteggere la nostra salute.

Non sono contrario agli integratori o all’uso di erbe o radici o di qualsiasi prodotto naturale, ma penso che possano farci perdere di vista quelli che sono i veri superalimenti, alimenti che mangiamo su base regolare, spesso senza renderci conto di quanto siano speciali.  Nelle prossime settimane vorrei presentare alcuni di questi alimenti in modo da non trascurarli a favore di cibi esotici per i quali magari spendiamo un sacco di soldi e che spesso sono più preziosi per chi li vende che per chi li consuma.

Il superfood che vorrei presentare in questo articolo è l’umile cavolo cappuccio.

Il cavolo cappuccio ha più vitamina C degli agrumi, più calcio del latte ed è ricco di una grande varietà di vitamine, minerali e oligoelementi. È un prebiotico ideale e può anche avere proprietà che migliorano le prestazioni sessuali.

Il cavolo cappuccio è un ortaggio rotondo che diventa dolce quando lo si cucina ed è particolarmente benefico per il sistema immunitario. Nella medicina orientale e nella macrobiotica le verdure dolci cotte a lungo hanno un effetto benefico sulla milza, che è l’organo principale del sistema linfatico. Conferisce una qualità di energia che dà integrità ai nostri tessuti e può aiutare a prevenire prolassi ed ernie, oltre ad avere un effetto particolarmente benefico per la formazione di globuli bianchi e rossi. Il cavolo cappuccio, quando è ben cotto, aiuta a stabilizzare la glicemia e a prevenire e curare il diabete. Se tutto ciò non bastasse, il cavolo cappuccio cotto a lungo aiuta anche la memoria e la chiarezza mentale e la sua fibra aiuta a mantenere pulito l’intestino crasso e a prevenire le emorroidi e i diverticoli.

Il cavolo crudo può essere affettato finemente e condito con un po’ di olio e sale, creando così un piatto tradizionale che è letteralmente un’esplosione di vitamina C nel corpo.

Infine, il cavolo cappuccio è stato usato per secoli come alimento fermentato – i crauti – e ha così tanti benefici che ci vorrebbe un libro intero per descriverli.

L’umile cavolo è molto più importante di qualsiasi altro nuovo, esotico e probabilmente costoso cibo tropicale o estratto. Infine, se preparato correttamente, è semplicemente delizioso e può essere aggiunto a un numero infinito di piatti, oltre che mangiato da solo.”

Articolo di Martin Halsey, direttore della scuola “La Sana Gola”