DEPOSITATO IL BREVETTO A LIVELLO INTERNAZIONALE DELLA NUOVA SOLUZIONE IN MOBILITA’

Grazie al sistema di interconnessione di piattaforme informatiche allineate alle reti mobile 5G, il Box della Salute diventa una clinica mobile in grado di erogare screening, diagnosi e teleconsulto in tempo reale sui principali sistemi di trasporto. La nuova soluzione tecnica è descritta nella domanda di brevetto internazionale depositata, valida anche in Italia, che può essere utilizzata anche su sistemi di trasporto aerei, marittimi e ferroviari.

Grazie alla piattaforma presente all’interno del Box della Salute, certificata come dispositivo medico di classe IIa, è possibile collegarsi con il medico da remoto, anche da aeromobili, navi e treni, usufruendo di un consulto immediato oltre che di un referto valido nel rispetto della normativa sulla privacy grazie ad una trasmissione dei dati in tempo reale, veloce e sicura.

Grazie al nuovo ambito di operatività, il Box della Salute si trasforma e diventa una vera e propria unità sanitaria mobile da remoto, con il supporto teleguidato del medico che spazia dal monitoraggio al consulto alla refertazione e sino al suggerimento di eventuali ulteriori esami da eseguire attraverso i dispositivi di autoanalisi presenti all’interno del Box della Salute.

Il nuovo ambito di applicabilità del Box della Salute consente di esplorare commercialmente in Italia nuovi mercati che tipicamente non hanno presidi sanitari adeguati e sono quindi carenti di personale specialistico. Tutto ciò sfruttando anche la capacità, offerta dal software medico integrato e dalle potenti connessioni mobile disponibili, di far interagire medici e specialisti a distanza, che oltre a refertazione e teleconsulto sono in grado fornire ulteriore supporto all’utente nella fruizione dei servizi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *